Addio a Portoghesi, il genio del postmoderno1 min read

Scompare a 91 anni il grande architetto, primo direttore della Biennale nonchè autore di opere colte e spiazzanti. Una su tutte la Moschea di Roma realizzata all’inizio degli anni Novanta, la prima nella Capitale italiana e ancora oggi uno dei pochi esempi compiuti di architettura islamica nel nostro Paese.

Vicino ai socialisti di Craxi, pioniere nell’attenzione all’ambiente, il suo vero lusso fu la libertà creativa.

La sua ultima stagione è legata alla geoarchitettura, ovvero a una scuola di progettazione che si rifà alla natura, ai territori, agli equilibri naturali, come si vede anche nella sua casa-manifesto di Calcata, nel cuore della Tuscia viterbese dove il grande maestro si è spento.

Utilizziamo solo i nostri cookie e quelli di terze parti per migliorare la qualità della navigazione, per offrire contenuti personalizzati, per elaborare statistiche, per fornirti pubblicità in linea con le tue preferenze e agevolare la tua esperienza sui social network. Cliccando su accetta, consenti l'utilizzo di questi cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.


Utilizzato nell'ambito del tema WordPress del sito web. Il cookie consente al proprietario del sito di implementare o modificare il contenuto del sito in tempo reale. Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Persistente
  • wp2.telpress.it

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi