Carceri, il rapporto di Antigone: 9 mila detenuti in più1 min read

C’è il sovraffollamento, con 9 mila detenuti in più di quelli previsti.

C’è l’emergenza suicidi, con 23 casi dall’inizio dell’anno e 85 nel 2022.

C’è la questione igienico- sanitaria, con celle senza bagni e senza acqua calda.

Pochissimo lavoro, ancora meno educatori, con standard di dignità e diritti che sono a livello di guardia. E’ questa l’impietosa e allarmante fotografia che emerge dal XIX Rapporto di Antigone (dati del Dap e ispezioni in 97 istituti di oltre 100 osservatori) e che si intotola “È vietata la tortura”.

Perché sì: c’è pure quella. Come certificano i 13 procedimenti a carico di poliziotti penitenziari per violenze e torture, tra quelli attualmente in corso, in cui l’associazione si è costituita parte civile.

 

Utilizziamo solo i nostri cookie e quelli di terze parti per migliorare la qualità della navigazione, per offrire contenuti personalizzati, per elaborare statistiche, per fornirti pubblicità in linea con le tue preferenze e agevolare la tua esperienza sui social network. Cliccando su accetta, consenti l'utilizzo di questi cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.


Utilizzato nell'ambito del tema WordPress del sito web. Il cookie consente al proprietario del sito di implementare o modificare il contenuto del sito in tempo reale. Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Persistente
  • wp2.telpress.it

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi