Moneyball e le bandiere1 min read

Cosa unisce Brad Pitt a Paolo Maldini?

Apparentemente nulla, se non consideriamo i vertici raggiunti da entrambi nei loro campi o la beltà che sfida gli anni che avanzano; ma è notizia di questi giorni del licenziamento della bandiera milanista dal board della sua squadra.

Verrà sostituito da un algoritmo, il famoso Moneyball, reso famoso dall’attore americano in un meraviglioso film sottovalutato dal pubblico che racconta come nacque il rapporto tra la tecnologia e lo sport (in quel caso il baseball); scritto da Aaron Sorkin –famoso drammaturgo e sceneggiatore americano- che riuscì nell’incredibile impresa di rendere “poetica” l’introduzione dell’intelligenza artificiale in un campo fino ad allora a totale discrezione del talento umano.

I milanisti continueranno a sottovalutare il film –ora probabilmente lo odieranno-, ma quello rimane comunque un capolavoro, la scelta della presidenza milanista decisamente meno.

Utilizziamo solo i nostri cookie e quelli di terze parti per migliorare la qualità della navigazione, per offrire contenuti personalizzati, per elaborare statistiche, per fornirti pubblicità in linea con le tue preferenze e agevolare la tua esperienza sui social network. Cliccando su accetta, consenti l'utilizzo di questi cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.


Utilizzato nell'ambito del tema WordPress del sito web. Il cookie consente al proprietario del sito di implementare o modificare il contenuto del sito in tempo reale. Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Persistente
  • wp2.telpress.it

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi