Tempo di uccidere…..Ancora1 min read

Il primo e ultimo romanzo di Ennio Flaiano –primo Premio Strega della storia- ci ricorda, con il suo stile inimitabile, altissimo, misterioso e avulso al neo-realismo imperante dell’epoca in cui è stato scritto, i danni e gli orrori del colonialismo –in quel caso italiano- ma che riguardava un po’ tutti.

Oggi, a quanto pare nulla è cambiato, o è “cambiato tutto affinché nulla cambiasse”.

Per il Ministro della Difesa italiano, “l’Europa non può preoccuparsi solo dell’escalation di sbarchi, deve pensare al destino di un continente che tra 15, 20 avrà due mld e mezzo di abitanti. Se non agisce, lascerà l’Africa sotto l’influenza di Russia e Cina, che vogliono sfruttarla proprio come i colonialisti europei un secolo fa”.

Ma sì, l’Africa è lo sgabuzzino delle porcherie, ci si va a sgranchirsi la coscienza”, scriveva Flaiano nel suo indimenticabile capolavoro –da rispolverare.

Utilizziamo solo i nostri cookie e quelli di terze parti per migliorare la qualità della navigazione, per offrire contenuti personalizzati, per elaborare statistiche, per fornirti pubblicità in linea con le tue preferenze e agevolare la tua esperienza sui social network. Cliccando su accetta, consenti l'utilizzo di questi cookie.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookies. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.


Utilizzato nell'ambito del tema WordPress del sito web. Il cookie consente al proprietario del sito di implementare o modificare il contenuto del sito in tempo reale. Tipo: HTML Local Storage / Scadenza: Persistente
  • wp2.telpress.it

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi